Emil Banca, 20mila euro a cooperative sociali e associazioni modenesi

Emil Banca, 20mila euro a cooperative sociali e associazioni modenesi

venerdì 29 luglio 2022

4 progetti modenesi tra i 18 finanziati con il bando Coopera volto a premiare iniziative solidali finalizzate al bene comune e alla crescita equa e sostenibile

Emil Banca, 20mila euro a cooperative sociali e associazioni modenesi

Ci sono anche quattro progetti modenesi tra i 18 finanziati da Emil Banca con 5mila euro ciascuno attraverso il bando Coopera. Con questa iniziativa la banca di credito cooperativo presente anche a Modena ha destinato complessivamente 90 mila euro a organizzazioni sportive, associazioni e cooperative sociali sue socie o clienti.

Grazie al contributo di Emil Banca, la cooperativa sociale Aida di Camposanto acquisterà tablet e pc da offrire in comodato gratuito alle famiglie di studenti bes (bisogni educativi speciali) e con altre disabilità; la cooperativa sociale sportiva Scuola di Pallavolo Anderlini di Modena doterà sette impianti sportivi di bidoni per la raccolta differenziata, boccioni per l’acqua e borracce per atleti e allenatori; il centro sportivo dilettantistico J. Maritain di Modena riqualificherà l’impianto di illuminazione della scuola media Cavour; l’organizzazione di volontariato Il Melograno acquisterà un furgone refrigerato per l’emporio solidale che gestisce a Sassuolo e che fornisce 250 famiglie.

«In coerenza con il nostro piano triennale di sostenibilità, abbiamo deciso di premiare progetti che puntano alla solidarietà, al bene comune e alla crescita equa e sostenibile delle comunità in cui siamo presenti – afferma il presidente di Emil Banca Graziano Massa –. I progetti finanziati sono stati valutati per efficacia, rilevanza e consapevolezza degli impatti ambientali e sociali conseguenti all’investimento e la presenza di un cofinanziamento. Hanno tutti un impatto significativo sul territorio, misurabile e verificabile nel tempo.Non si tratta di grandi interventi, ma di piccole e significative azioni che, con cifre relativamente contenute, riescono ad attivare circuiti vistosi per il bene comune».

  Laura Viviani

Riproduzione riservata ©
53

Federazioni